Corso di Laurea in Disegno Industriale


Laboratorio - sezione P4

Meccanica dei robot 1
Prof. Alberto Rovetta

Criteri di sicurezza nella produzione industriale
Arch. Rita Pegoraro

Modellazione e simulazione dei sistemi bio-meccanici
Arch. MariaRita Canina

 

Progettazione e modellazione di sistemi robotici

Il Corso sviluppa gli aspetti di base teorica e applicativa propri della progettazione del prodotto industriale, con particolare ottica agli aspetti tecnologici e di sperimentazione. I fondamenti della progettazione industriale, le basi odierne per una realizzazione economica del prodotto, le necessita' di progettazione convergente ed istantanea, proprie della industrialità degli ultimi anni verso il 2000, richiedono una "multidisciplinarietà" nel design. La creatività associata alla valutazione tecnica e metodologica dei mezzi utilizzati per la progettazione ex novo o il miglioramento del prodotto, mostrano che i fondamenti della progettazione ripercorrono le strade della cultura moderna.

I1 corso sviluppa la progettazione del prodotto industriale di beni d’uso e tratta delle metodologie per il progetto, la modellazione, la robotica, intesa come disciplina scientifica che lega meccanica, elettronica, scienza dei calcolatori, scienza delle comunicazioni, matematica, informatica, per un design funzionale che deve esprimersi attraverso le discipline della progettazione industriale. La robotica acquisisce le discipline del design industriale e i principi creativi della progettazione per sviluppare le applicazioni che si rivolgono ad un miglioramento della qualità della vita, sia in ambiente industriale, sia in ambiente non industriale e domestico. Applicando le metodologie del design integrato tra grafica, meccanica, modellazione e simulazione, criteri per la sicurezza nella produzione industriale, ogni ambiente reale viene rappresentato nelle sua interazioni visive, sia ottiche che reattive, e nella sua realtà fenomenologica di sistema tra altri sistemi. Perciò la comunicazione grafica del progetto industriale, anche attraverso il supporto del calcolatore e delle sue potenzialità grafiche e di calcolo, è integrata con suggerimenti culturali dedotti sia dalla storia grafica che dalle vicende progettuali e architettoniche di sistemi analoghi, paralleli e congruenti.

I1 corso intende fornire gli strumenti più aggiornati e moderni che le tecnologie odierne offrono a tutti gli studenti, che siano parte attiva del corso stesso con progetti svolti in laboratorio, anche partecipando a proposte di ricerca più ampie, in collaborazione con alcune tra le più importanti Università e Centri di ricerca mondiali.

II Laboratorio è il luogo stabile di incontro per studenti e docenti, per mezzo del quale si realizza un confronto critico delle esperienze acquisite dalle lezioni, per la verifica della creatività sviluppata dalle intuizioni indotte e per l'espressione delle applicazioni secondo criteri di disegno industriale. La frequenza continua all'opera di apprendimento e di successiva espressione per la progettazione industriale si esprime nella conseguente comunicazione visiva. L’attività nel Laboratorio va sorretta da un costante impegno di aggiornamento critico, che trova la propria espressione attraverso comunicazioni didattiche, interventi di esperti nel disegno industriale, e che può essere sperimentata con la partecipazione ai risultati delle ricerche presso i Centri di studio e di ricerca del Politecnico di Milano.

Modalità d’esame

L’esame sarà comune per tutti i corsi del laboratorio e la valutazione sarà basata sul rendimento in corso d’anno.

L’allievo dovrà presentare un book, frutto del lavoro e delle ricerche svolte durante il corso e sostenere un colloquio orale.

 

Bibliografia

- A. Rovetta - Fondamenti di Robotica - Ed. Hoepli
- A. Rovetta - Aspetti Applicativi della Robotica (Clup)
- Rembold, U., B.O. Nnaj e S. Storr,- Computer integrated manufacturing and engineering,- Addison Wesley, 1993
- Stebbing, L.,- Quality assurance: the route to efficiency and competitiveness,- Ellis Horwood, 1994
- Normativa DLgs 626 e aggiornamento 242
- Dispense del corso
 

>> argomenti del corso